Olio essenziale di lavanda

L’olio essenziale di lavanda si estrae dalle sommità fiorite fresche, da raccogliere durante il periodo della fioritura, mediante distillazione in corrente di vapore. Il prodotto ottenuto è un liquido giallo pallido che emana un profumo dall’intensa fragranza floreale.

DESCRIZIONE
L’olio essenziale purissimo di lavanda (Lavandula officinalis) ha moltissime proprietà curative: analgesico, antisettico, sedativo, ipotensivo, cardiotonico, cicatrizzante, fungicida. Negli ambienti, il profumo di lavanda è sempre discreto e delicato; ha effetto equilibrante, tonificante e calmante al tempo stesso, per combattere la seborrea antidepressivo e stimolante delle difese dell’organismo. Dona sensazioni di calma e relax, contrasta lo stress e il nervosismo, aiutando a ritrovare il giusto equilibrio tra gli estremi. Ha potere battericida ed antinfiammatorio, utile nelle infezioni dell’apparato respiratorio, digerente, urogenitale, della bocca e della pelle. Elimina la nausea e riequilibra la digestione, elimina vomito e flatulenze. Efficace nell’asma e nelle bronchiti, utile in caso di tosse e catarro. Tonifica il cuore, riduce la pressione e le palpitazioni, normalizza la depressione e la sovreccitazione, elimina la stanchezza. Inoltre, riduce ed elimina il mal di testa, il mal di gola ed elimina i dolori mestruali.

CONSIGLIATO
A chi è stressato o nervoso; per disinfettare le vie respiratorie; per lenire le punture degli insetti e le bruciature della pelle; contro micosi,cicatrizzare piccole ferite, bronchite, insonnia, dermatosi, allergie, artrosi e mal di testa.

PRINCIPI ATTIVI
Olio essenziale contenente linalolo, acetato di linalile, limonene, cineolo, canfora, alfa terpineolo, beta ocimeni.

MODO D’USO
Versate 2 gocce di olio essenziale di lavanda nel fazzoletto: annusatelo ogni tanto per eliminare la nausea e il mal di testa; in alternativa potete versarne 5 gocce nel diffusore d’essenza o nell’acqua degli umidificatori dei caloriferi. Contro lo stress e il nervosismo, fate un massaggio utilizzando un olio (250 ml, preferibilmente di mandorle dolci) nel quale avrete sciolto 3 gocce di olio essenziale.